Disturbi visivi: quali sono i più comuni

I difetti e disturbi visivi più comuni sono la miopia, l’ipermetropia, l’astigmatismo e presbiopia. I bambini possono soffrire anche di ambliopia, comunemente nota come occhio pigro. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta.

La miopia

Il difetto visivo più comune in assoluto è la miopia che provocata da un’eccessiva lunghezza del bulbo oculare. Questo provoca difficoltà a mettere a fuoco gli oggetti posti a distanza. gli oggetti vicini, invece, risultano mitili.

Questo difetto refrattivo si corregge con gli occhiali da vista. Di solito, il disturbo si presenta in età infantile dato che l’occhio dei vent’anni in poi non subisce particolari deformazioni ulteriori.

L’ipermetropia

Un altro difetto refrattivo molto comune l’ipermetropia. In questo caso, il bulbo oculare essere troppo corto provocando problemi a vedere se gli oggetti vicini siano oggetti lontani. Anche questo difetto si manifesta soprattutto nei bambini e spesso passa inosservato perché asintomatico. Chi soffre di ipermetropia riesce a non avere problemi grazie alla capacità di autocorrezione del cristallino.

L’astigmatismo

Tra i difetti visivi più comuni va sicuramente citato all’astigmatismo, il quale ha sempre a che fare con la rifrazione dell’immagine. Avere una forma anomala stavolta la cornea; invece di essere perfettamente stanca in alcuni punti può essere più nuova o anche più piatta. In questo caso si parla di astigmatismo corneale. Esiste anche un astigmatismo chiamato lenticolare. È una situazione più rara che riguarda la posizione della lente che si trova dietro alla cornea.

Che si tratti di una o dell’altra tipologia, chi è astigmatico vedi in modo poco nitido tutti gli oggetti sia lontani che vicini.

La presbiopia

Quando si parla di presbiopia si fa riferimento a un disturbo di tipo accomodativo. È provocata da una riduzione fisiologica della messa a fuoco degli oggetti vicini. La causa principale è il rendimento del cristallino e l’indebolimento del muscolo oculare. Chi soffre di presbiopia spesso non riesce a leggere da vicino e tende a sistemare il giornale distante. Questo difetto si manifesta attorno ai 45 anni d’età.

Per trovare i giusti occhiali correttivi, vai su www.occhialielenti.com